Benessere

Mirto: L’essenza che fa riscoprire alla mente la capacità di aprirsi alla bellezza del silenzio.

Una pianta legata alla bellezza

Nei vecchi tempi si usava una corona di mirto, che portavano le giovani spose come simbolo di purezza, speranza e inizio di una nuova vita.

Uso e consigli pratici sull’olio essenziale di mirto

Balsamico: ben tollerato anche dai bambini, ha un effetto mucolitico, espettorante e fluidificante del catarro. Aiuta a decongestionare le vie respiratorie infiammate, in caso di raffreddore, bronchite, tosse dei fumatori e in tutte le malattie croniche dell’apparato respiratorio.

Antibatterico: se ingerito, 2-3 gocce due o tre volte al giorno in mezzo cucchiaino di miele o di zucchero, svolge un’azione antisettica sulle vie urinarie, in presenza di cistite, prostatite e leucorrea e Infezioni batteriche del sistema urogenitale.

Dermopurificante: se diluito in lozioni e applicato localmente mediante impacchi, svolge un’azione astringente sulla pelle grassa, infiammata e acneica. Possiede anche proprietà deodorante.

Nella cosmetica il mirto si usa per problemi sulla pelle infiammata, contro la pelle impura e grassa (tramite impacchi), ma anche come attenuante sulle rughe. Si ritrova negli oli da massaggio per il corpo o per bagni di rilassamento. Il balsamo di mirto ha un effetto depurativo sul tessuto.

Lozione per pelli grasse: 200 ml di acqua distillata aggiungere 10 gocce di olio essenziale di mirto. Mescolare e bagnare delle compresse di garza sterile da mettere poi sulle zone affette da acne o da foruncolosi (da cambiare non appena si saranno riscaldate). Continuare per almeno un quarto d’ora.

Diffusione ambientale: 1 gc di olio essenziale di mirto, per ogni mq dell’ambiente in cui si diffonde, mediante bruciatore di olii essenziali o nell’acqua degli umidificatori dei termosifoni, per disinfettare l’aria nella camera di bambini e anziani.

Pomata balsamica: in caso di tosse e raffreddore per preparare un balsamo che favorisce la respirazione, mescolare 50 ml di burro di karité con 5 gocce di olio di mirto, 3 gocce di olio essenziale di eucalipto e 3 di olio essenziale di niaouly frizionare delicatamente sul petto, per liberare le vie respiratorie di adulti e bambini.

Suffumigi: in una bacinella d’acqua bollente mettete 10-15 gocce di olio essenziale di mirto. Coprite il capo con un asciugamano e inspirate col naso a bocca chiusa, interrompendo di tanto in tanto, finché l’acqua non sprigionerà più vapore. In questo modo le mucose si decongestionano e il naso sarà più libero.

Controindicato in gravidanza e in casi di grave insufficienza epatica e/o renale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *