Senza categoria

Storia di una Fata che perse le ali: Malefica

Perché Malefica ha giurato vendetta.

Da questo momento Malefica diventa qualcosa di più di uno dei mostri, dei cattivi, disponendo di un significato di psicologia sfumata ed evoluta, mai interamente malvagia e capace di riscatto.

Altrimenti detto, qui il male è una reazione all ’ingiustizia che la protagonista curerà con la maternità.

Una madre decisamente onnipotente e armata di una bacchetta implacabile, che teme di essere giudicata ‘cattiva’, che orienta l’attaccamento di Aurora impedendole di fatto di esplorare altre relazioni e che si reputa l’unica destinata a salvarla dai pericoli del mondo.

In evidente  disaccordo con un re senza nobiltà e colpevole del più deplorevole degli atti (lo stupro), la protagonista si lega in modo esclusivo ad Aurora, che le farà il regalo più bello restituendole il piacere del volo.

Lo sviluppo delle teorie di genere, il nuovo protagonismo femminile, l’instabilità coniugale, la pluralizzazione dei modelli familiari (le famiglie monogenitore, uni personali, ricostituite, ‘di fatto’) e l’indebolimento della figura paterna hanno contribuito a rendere il legame materno uno degli ultimi ripari. Un viaggio al contrario, un percorso che (ri)conduce direttamente alla sicurezza familiare e a quel momento magico che chiamiamo abbraccio materno.

Il bacio, appuntamento immancabile.

E così quel bacio arriva proprio da colei che ha provocato il sonno

Visione interessante e rivelatrice dal momento che un rapporto madre-figlia e il sentimento che circola in quella relazione, e che non assomiglia a nessun altro.

Una delle capacità più straordinarie delle fiabe è quella di vivere numerose vite. Come il mito, la fiaba costruisce diverse versioni di sé, muta forma fino a incarnarsi in una versione ‘definitiva’.

Considerazione conclusiva: Jung affermava che studiare le fiabe è un buon modo per studiare l’anatomia comparata dell’inconscio collettivo, ovvero di quelli che si pensa siano gli strati più profondi e arcaici della psiche. In tal senso alcuni sostengono anche che il materiale delle fiabe sia compensatorio alle idee e ai valori del conscio collettivo nel momento storico in cui la fiaba è stata prodotta. Può pertanto offrire un nuovo punto di vista su problemi che magari la cultura dominante non sa come affrontare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *